Chiamaci al numero: 02 9475 5659
new-about-pano-banner

Blog

Il fax come prova legale

9 novembre 2017 - di eFax Team

Un po’ tutti noi abbiamo utilizzato per anni il servizio fax, per gli usi più svariati ma sarà capitato a tanti di scoprire quanto un documento inviato via fax non solo sia sicuro ma abbia perfettamente valore legale per i molti usi consentiti secondo la legge italiana. Un documento inviato via fax ha pienamente valore legale soprattutto se numero mittente e quello destinatario sono ben visibili.

Valore legale di un fax

La legge è, dunque, piuttosto chiara: è molto difficile contestare un fax come prova legale, un fax è un documento con una intestazione, un numero telefonico intestato ad una persona o azienda con tanto di ricevuta comprovante l'invio e la corretta ricezione dall'altra parte. Nonostante queste premesse incoraggianti, esistono anche alcuni casi in cui invece il fax può essere contestato, risultando più debole rispetto ad una scrittura privata ad esempio.

avvocato business man lavoro con documenti on suo desk

Per contestare il valore legale di un fax è necessaria una dichiarazione di disconoscimento, ma bisognerebbe, ad esempio, mettere in dubbio con delle prove l'origine del numero telefonico del mittente dimostrando che sia diverso. Occorre insomma una prova, messa agli atti, che l'invio del fax è dubbio.

Una volta che un documento fax risulta correttamente inviato e si ha la prova che è stato anche correttamente ricevuto dall'altra parte, toccherà proprio al mittente dimostrare che cosi non è stato, ma non basta una dichiarazione generica, occorrono elementi di prova concreti. Quindi, in poche parole, colui che invia un fax e viene subito a conoscenza del corretto invio non ha più nient'altro di cui preoccuparsi, almeno che il ricevente non riesca concretamente a provare il contrario. Un fax ha la stessa validità legale di una ricevuta cartacea per una raccomandata postale.

Anche il fax online valido legalmente

Alla luce di tutte le considerazioni e informazioni qui riportate, possiamo quindi riassumere che anche il servizio di invio fax online come quello di eFax è assolutamente legale, avendo la stessa validità di un fax cartaceo, di una e-mail, di una conversazione via chat o di un sms.

Il valore legale di e-mail, SMS e chat

Nel nostro ordinamento giuridico, inoltre, non solo il fax viene considerato con pieno valore legale ma anche altri strumenti sempre più utilizzati nell'era di Internet hanno la stessa rilevanza. Ci riferiamo alle e-mail, chat, alle pagine web e perfino gli ormai inflazionati sms. Il Codice dell'Amministrazione Digitale definisce un documento informatico come una rappresentazione informatico di un contenuto, siano essi atti, fatti o dati di vario genere.

E-mail

Quante e-mail inviamo ogni giorno? Non tutti si chiedono, però, se in caso di problemi, le nostre e-mail inviate o ricevute hanno totale e pieno valore legale. Una e-mail ha perfettamente valore legale, intendendosi come un vero e proprio documento informatico con firma elettronica semplice. In questo riconoscimento fanno fede anche la user id e la password utilizzati per sottoscrivere il servizio di posta elettronica e come tale è riconosciuto pienamente dalla legge.

Il messaggio di posta elettronica viene associato all’indirizzo di posta elettronica che identifica l’utente e include delle informazioni da cui si evincono indirizzo del mittente, ora, data, oggetto e persino il tragitto effettuato dall’e-mail per giungere a destinazione.

SMS

Ve li ricordate gli sms? Ma certo che si, anche se ormai si utilizzano sempre meno, oggi ne riceviamo soprattutto per informazioni promozionali da parte delle aziende. Per chi non lo sapesse anche gli short message hanno pieno valore legale qualora vi sia bisogno di utilizzarli per qualsiasi controversia. In particolar modo, grazie alla modifica dell'art.626, sono legalmente inquadrati come corrispondenza, quindi con valore di forma scritta.

Chat

Se qualcuno crede che un qualsiasi messaggio o intere conversazioni effettuate tramite chat con un qualunque servizio di messaggistica, ad esempio Whatsapp, Telegram ma anche Messenger di Facebook, piuttosto che Skype, siano esenti da valore legale, si sbaglia e di grosso.

Le conversazioni telematiche rientrano pienamente nella classica forma scritta che si rifà ad un account personale con tanto di numero telefonico personale. C’è da dire, però, che la legge permette di fare un distinguo che cosi ad un primo impatto può sembrare di poco conto ma, invece, ha perfettamente senso. In pratica se un messaggio o una conversazione viene colta nel momento stesso in cui avviene viene definita come comunicazione tra due soggetti, come se fosse una comunicazione fisica tra due persone.

Cosa diversa, invece, se il messaggio viene recepito successivamente, ovvero nel momento in cui il destinatario si riconnette al servizio e lo riceve leggendolo dopo che era stato inviato tempo prima. In questo caso si incastra nella dicitura di documenti informatico archiviato in memoria, quindi come se fosse un documento scritto fisico. Questi ultimi hanno un valore potenziale equiparabile ad un documento cartaceo e per cui difficile da disconoscere.