Blog

La forza lavoro ibrida esisterà anche in futuro? Risultati di una ricerca condotta tra i principali responsabili decisionali

29 giugno 2021 - di eFax Team

Dallo scoppio della pandemia, il grosso della forza lavoro europea, abituata a stare in ufficio, è stata costretta a lavorare da casa. L’epocale passaggio al lavoro a distanza è stato reso possibile dalla tecnologia, come i servizi fax online e le applicazioni per videoconferenze, i quali hanno fornito gli strumenti per agire come in ufficio, offrendo spesso ulteriori vantaggi. Poiché ora molte aziende possono accogliere nuovamente i talenti sul posto di lavoro, la domanda successiva è quale sarà la collocazione della forza lavoro nel lungo termine. eFax ha condotto una ricerca chiedendo ai leader IT del Regno Unito un parere sul modello di forza lavoro ibrida. Di seguito si riportano i risultati.

Passaggio a un modello di lavoro ibrido

tecnologia basata sul cloud

Le iniziative legate alla trasformazione digitale hanno consentito alle organizzazioni il passaggio al lavoro a distanza di gran parte della propria forza lavoro. I fax per ufficio sono stati spazzati via dai servizi fax online, mentre le videoconferenze hanno sostituito le riunioni in presenza, consentendo ai dipendenti di operare da remoto senza limitazioni. Tutto ciò ha funzionato molto bene e più di tre quarti (76%) dei responsabili decisionali IT del Regno Unito ha dichiarato che se fossero stati a conoscenza dei pro e dei contro del passaggio a un modello di lavoro ibrido, è possibile che le loro organizzazioni avrebbero effettuato questa transizione prima della pandemia.

Dopo la pandemia, le aziende devono continuare a offrire la possibilità di lavorare a distanza?

Nonostante il successo, le aziende preferirebbero che i loro dipendenti tornassero in ufficio, sotto il loro occhio vigile? Cosa impedisce alle organizzazioni di obbligare i lavoratori a tornare in ufficio una volta che tutte le restrizioni sono state revocate? Poiché ora la maggior parte dei dipendenti si è abituata alla possibilità di poter lavorare a distanza e molti datori di lavoro la stanno offrendo a lungo termine, le organizzazioni che non lo fanno rischiano di scoraggiare la propria forza lavoro e di risultare svantaggiose agli occhi di potenziali dipendenti. I grandi rischi che corrono le aziende se non consentono una forza lavoro ibrida sono, secondo la metà dei responsabili decisionali IT del Regno Unito (51%), l’incapacità di attrarre e trattenere talenti e, secondo oltre un terzo (38%), l’incapacità di conciliare lavoro e vita familiare. Un ulteriore terzo (34%) ritiene che rischierebbe di ingenerare una cultura di disinteresse tra i dipendenti. 

È chiaro che le aziende hanno avuto successo grazie a un modello di forza lavoro ibrida, reso possibile dalle loro iniziative di trasformazione digitale. Anche se è possibile che molti dipendenti scelgano di tornare in ufficio, la possibilità di lavorare a distanza è un’ottima opzione per coloro che desiderano sfruttarla. In questo caso, la forza lavoro ibrida resisterà nel lungo termine.